Sotto la guida di Sidonie Golombowski-Daffner, Chairperson e Presidente, l’Executive Leadership Team di AAA è responsabile della supervisione delle attività aziendali. Ogni membro dell’Executive Leadership Team rappresenta una funzione globale.

Executive Leadership Team

Sidonie Golombowski-Daffner, Ph.D., Chairperson e Presidente. Sidonie Golombowski-Daffner è stata nominata Chairperson e Presidente di Advanced Accelerator Applications (AAA), un’azienda di Novartis, nell’ottobre del 2019. Precedentemente, dal 2017, ha svolto le funzioni di General Manager presso Novartis Pharma GmbH Nürnberg e di Country President per la Germania. In questo ruolo, faceva anche parte del Supervisory Board di Novartis Deutschland GmbH e Novartis Pharma GmbH, del Country Executive Committee, dell’ Innovative Medicines Committee e del Pharma Leadership Team per la Regione Europa. In qualità di Country President per la Germania, Sidonie gestiva 7.500 associati in 12 centri, generando vendite per 3,9 miliardi di USD. Durante il suo mandato come General Manager di Novartis Pharma Germania, ha diretto la commercializzazione di prodotti per indicazioni in malattie rare, immunologia e dermatologia, neuroscienze, cardiologia, malattie respiratorie e oftalmologia. Sotto la sua leadership il team ha lanciato la prima terapia cellulare e genetica nella Pharma Division, Luxturna, per l’oftalmologia. Dal 2014 al 2017 è stata a capo di Novartis Worldwide Respiratory Franchise a Basilea. Era entrata in Novartis nel 2011, a capo della divisione Primary Care per la Germania. Prima di questa esperienza ha lavorato per 10 anni presso Sanofi e i gruppi suoi predecessori, Sanofi-Aventis e Sanofi-Synthelabo, occupando diverse posizioni di leadership con crescenti responsabilità nel settore farmaceutico e in settori generici in Germania, nella sede in Francia, e nella regione Asia-Pacifico. Ha iniziato la sua carriera come consulente aziendale presso Roland Berger, dove ha trascorso cinque anni fornendo consulenza a clienti farmaceutici di Stati Uniti, Europa, Russia e Giappone. Sidonie Golombowski-Daffner ha conseguito un dottorato di ricerca in neuroscienze presso la Ludwig Maximilian University di Monaco (Germania) e ha ulteriori qualifiche in Business Administration.

Caio Kugelmas è Chief Financial Officer di Advanced Accelerator Applications (AAA), un’azienda di Novartis. Nei 12 anni che hanno preceduto il suo ingresso in AAA ha lavorato in diverse divisioni aziendali di Novartis. Più recentemente, è stato Vice presidente e Chief Financial Officer presso Navigate Biopharma a San Diego, California, un’azienda controllata da Novartis fondata nel 2017, in seguito alla cessione di Genoptix. Kugelmas ha ricoperto vari ruoli senior a livello finanziario in Novartis, tra cui Vice presidente e Chief Financial Officer di Genoptix; Country e Pharma Chief Financial Officer di Novartis Messico; nonché Regional Chief Financial Officer di Novartis Animal Health. Prima di entrare in Novartis ha occupato posizioni finanziarie di crescente responsabilità presso Medtronic e GE Healthcare. Kugelmas si è laureato alla Universidad Mackenzie a San Paolo, Brasile, e ha conseguito un Master in Business Administration presso la University of South Carolina, negli Stati Uniti.

Riccardo Canevari è stato nominato nel marzo 2020 Chief Commercial Officer di Advanced Accelerator Applications (AAA), una società di Novartis. Prima di ricevere questo incarico, Riccardo è stato Senior Vice President & Global Head della Breast Cancer Franchise di Novartis Oncology a partire dal 2017. In qualità di Franchise Head, Riccardo era alla guida della strategia e dell’esecuzione per tutte le attività correlate al cancro al seno nei nove mercati più importanti a livello globale. È stato anche responsabile della supervisione del lancio dei principali prodotti per il trattamento del cancro al seno, tra cui KISQALI e PIQRAY. Dal 2013 al 2017, Riccardo è stato Direttore Generale e Country President Grecia di Novartis Pharma. In questo ruolo, è stato responsabile di 500 associati in cinque società affiliate, generando vendite per 600 milioni di dollari. Durante questo periodo, ha garantito la continuità operativa durante una grave crisi finanziaria in Grecia, raggiungendo un’ottima penetrazione del mercato nonostante il volatile contesto economico. In precedenza, Riccardo è stato anche Direttore Generale e Cluster Head di Novartis Pharma alla guida di un gruppo di 10 Paesi dell’Europa dell’Est, generando vendite per circa 100 milioni di dollari. Durante il suo mandato dal 2011 al 2013, ha conseguito una crescita aziendale del 7%, mentre le vendite di nuovi prodotti sono passate dal 17% al 40% in 24 mesi grazie al miglioramento dell’accesso ai farmaci e del relativo rimborso, nonché al lancio di nuovi marchi. Dal 2005 al 2011, Riccardo ha ricoperto ruoli quali quello di Business Head e Sales Force Head in Italia per Novartis Pharma ed Ethicon, una società di Johnson & Johnson. Prima aveva ricoperto diverse posizioni in qualità di Brand Manager, assumendo responsabilità sempre crescenti, presso il Gruppo Menarini, Novartis Pharma e Novartis Oncology. Riccardo ha conseguito una laurea in Farmacia, Chimica e Tecnologie Farmaceutiche presso l’Università di Pavia. Ha inoltre completato dei corsi di livello Executive Education in marketing, finanza, gestione generale e leadership presso la Wharton School della University of Pennsylvania, la Columbia Business School e la Harvard Business School

Germo Gericke, M.D., è stato nominato Responsabile della divisione Ricerca e Sviluppo di Advanced Accelerator Applications (AAA), un’azienda di Novartis, nel 2018. È ancora membro dell’Oncology Development Leadership Team di Novartis. Prima di entrare in AAA, Gericke è stato responsabile del Franchise Global Program della Oncology Global Development Unit di Novartis, dove ha diretto le attività di sviluppo interfunzionali di composti in pieno sviluppo e la gestione del ciclo di vita. Prima di passare alla Oncology Global Drug Development Unit nel 2008, ha svolto ruoli di gestione strategica, commerciale e generale di crescente responsabilità in diverse aree terapeutiche e geografiche. È arrivato in Novartis nel 2001 da McKinsey & Company, dove faceva parte del Global Healthcare Practice. Germo Gericke ha conseguito un dottorato in medicina all’Università di Heidelberg. Ha studiato medicina presso il Charité University Hospital, Berlino.

Ute Simon, Ph.D., è entrata a far parte di Advanced Accelerator Applications (AAA), una società di Novartis, in qualità di responsabile degli affari medici nell’aprile 2020, a seguito di una nomina ad interim nel gennaio 2020. In precedenza, Ute è stata Direttore Medico, Early Development & Scientific Relations, e Responsabile della Ricerca Clinica per Novartis Pharma GmbH, Germania, dal 2015. In questo ruolo, ha sostenuto il portafoglio Pharma di Novartis guidando un team di 240 persone attraverso lo sviluppo clinico e gli affari medici, con la responsabilità di tutte le attività funzionali nell’ambito della ricerca clinica, compresi gli studi avviati dagli sperimentatori. Durante il suo mandato presso Novartis Pharma GmbH, Germania, Ute ha anche ricoperto il ruolo di Chief Scientific Officer ad interim nel 2019, con la supervisione per i team nazionali di Medical Affairs, Field-based Medical Science, Medical Franchise e Trial Regulatory, supportando oltre 100 studi all’anno per il mercato tedesco. Dal 2012 al 2015, Ute ha ricoperto il ruolo di Cluster Head, Clinical Operations per Novartis Pharma GmbH, Germania, Austria e Svizzera. In precedenza, è stata Group Head delle Clinical Operations. Ute ha iniziato la sua carriera come Lead Clinical Research Associate, Novartis Pharma GmbH, Germania, concentrandosi su Neuroscienze e Immunologia, dal 2006 al 2009. Dal 2013, Ute è membro del consiglio direttivo di diverse associazioni accademiche e industriali tedesche, quali ad esempio l’Associazione tedesca delle aziende farmaceutiche basate sulla ricerca, la Fondazione Paul Martini (che promuove la ricerca farmacologica e lo scambio scientifico), il Bavaria California Technology Center e l’Università medica di Brandenburgo. Ute ha conseguito il dottorato, con lode, in Biologia Molecolare presso l’Universität Halle an der Salle, in Germania. Ha studiato anche biologia e geografia e si è laureata alla Technische Universität di Berlino.

Philippe Dasse è a capo delle operazioni tecniche di Advanced Accelerator Applications (AAA), un’azienda di Novartis. Dal 2015 all’agosto 2018 è stato anche Deputy General Manager di AAA Francia (sede centrale). Philipp Dasse è entrato in AAA subito dopo la sua fondazione nel 2002, in veste di Persona responsabile qualificata. Uno dei suoi primi incarichi è stato quello di avviare la produzione di radiofarmaci per la PET. Negli ultimi 16 anni ha ricoperto vari ruoli di crescente responsabilità in diverse funzioni tra cui produzione, affari regolatori, farmacovigilanza e controllo qualità. È stato lui a realizzare la piattaforma di terapie con radioligandi conforme agli standard normativi europei e statunitensi. Prima di AAA, ha lavorato per tre anni presso il Tours Hospital come farmacista ospedaliero e un anno presso un’azienda farmaceutica industriale come responsabile del controllo qualità. Philippe Dasse si è laureato in farmacia all’Università di Reims, ha conseguito un diploma universitario in radiofarmacia e controllo qualità alla Facoltà di farmacia di Tours e una laurea in biocinetica dei marcatori presso la Facoltà di farmacia di Parigi V. Philippe con il programma eMBA di IMD nel 2019.

Katherine Betz-Doherty è capo del personale e dell’organizzazione di Advanced Accelerator Applications (AAA), un’azienda di Novartis. Prima di entrare in AAA nel 2018 è stata responsabile delle Risorse umane di tre funzioni globali del gruppo Novartis (Risorse umane, Comunicazione e Difesa e Salute globale e Responsabilità aziendale). In questa posizione ha collaborato con il Leadership team dell’intera matrice organizzativa per integrare talento, capacità e cultura. Fin dal suo ingresso in Novartis, nel 1999, ha lavorato a molti progetti di trasformazione in ambiti quali acquisizioni, modelli aziendali innovativi e sviluppo delle capacità, costruendo allo stesso tempo una cultura incentrata sulle persone e sui pazienti. Dal 2013 al 2016 è stata a capo delle Risorse umane di Genoptix, un laboratorio per la diagnostica molecolare e start-up acquisita da Novartis. Prima di questa esperienza ha lavorato per alcuni anni presso Novartis Pharmaceuticals occupandosi di paghe, gestione dei talenti e sviluppo aziendale, per arrivare alla fine alla leadership dei team delle Risorse umane dei partner aziendali nei gruppi di funzioni Specialty Medicine e Business per l’unità General Medicine degli Stati Uniti. Ha iniziato la sua carriera nelle Risorse umane collaborando con molti leader globali noti nel settore high tech e della consulenza tra cui Dell Computers, Cap Gemini e Anderson Consulting. Katherine Betz-Doherty ha conseguito la laurea in Labor and Industrial Relations alla Pennsylvania State University e un master in Management and Organization Development presso il College of St. Elizabeth in New Jersey.

Leo Bronfman è responsabile degli affari legali e della conformità di Advanced Accelerator Applications (AAA), un’azienda di Novartis. Prima di entrare in AAA, nel settembre del 2018, ha lavorato tre anni presso Novartis Oncology, dove ha ricoperto ruoli di amministratore e consulente farmaceutico e poi di amministratore esecutivo e consulente farmaceutico senior, supportando lo sviluppo aziendale e l’ottenimento delle licenze, la gestione delle alleanze e la conformità. Prima di Novartis Oncology, è stato consulente aziendale senior presso Sandoz U.S., dove le sue responsabilità comprendevano assistenza legale allo sviluppo aziendale e alle transazioni relative alle concessioni delle licenze, a fusioni e acquisizioni connesse ai prodotti e alle operazioni tecniche. Dopo essersi laureato in legge e prima di entrare in Sandoz U.S., ha esercitato in campo legale come associato fusioni e acquisizioni in vari studi legali importanti di New York, dove ha prestato consulenza a molte aziende pubbliche e private su fusioni e acquisizioni, transazioni complesse relative a concessioni di licenze e collaborazioni, oltre che su transazioni commerciali e finanziarie generali. Leo Bronfman ha conseguito la laurea con lode in legge presso la Fordham University School of Law, e una laurea con lode in discipline scientifiche presso l’Hunter College, City University of New York.

Jordi Vall-llossera è responsabile del controllo qualità per Advanced Accelerator Applications (AAA), un’azienda di Novartis. Prima di entrare in AAA, nel 2018, è stato responsabile globale del controllo qualità della catena di approvvigionamento di Novartis. Prima ancora è stato responsabile del controllo qualità della catena di approvvigionamento farmaceutico e persona responsabile delle licenze di distribuzione per Novartis Pharma AG e Novartis Pharma Services AG. Dal 2014 al 2015 ha ricoperto la posizione di responsabile del processo di qualità globale per l’organizzazione della qualità all’interno di Novartis Pharma, e dal 2010 al 2014 è stato responsabile delle operazioni per la qualità globale dei prodotti. Ha iniziato in Novartis nel 2005 come responsabile informatico della qualità nel sito produttivo spagnolo e nel 2009 è stato trasferito a Basilea per sovrintendere all’implementazione di un sistema informatico per la gestione dei laboratori in tutti i centri di produzione di Novartis Pharma. Durante i primi cinque anni della sua carriera professionale ha svolto la funzione di consulente aziendale e di gestione della qualità, specializzato in operazioni e informatica presso Accenture (Anderson Consulting) e in studi privati. Jordi Vall-llossera si è diplomato in Technical Agricultural Engineering presso la Polytechnic University of Catalonia e ha conseguito la laurea in Agronomical Engineering presso la University of Lleida, entrambe in Spagna. Inoltre, ha completato uno speciale programma per la gestione della qualità presso la Escuela Organizacion Industrial di Barcellona, Spagna.

Rachel Levine è responsabile delle Comunicazioni e Difesa dei pazienti per Advanced Accelerator Applications (AAA), un’azienda di Novartis. Prima di entrare in AAA nel 2016 ha lavorato per otto anni presso Cleveland BioLabs, Inc., un’azienda di tecnologie quotata in borsa, nel ruolo di responsabile dello sviluppo aziendale e delle comunicazioni, per poi diventare vice presidente dei rapporti con gli investitori. In questa posizione ha diretto le attività finanziarie, i rapporti con gli investitori e con i media e le comunicazioni interne e ha supportato lo sviluppo aziendale e i rapporti con le autorità di governo. Nel 2000 ha iniziato a specializzarsi nel settore sanitario, maturando un’esperienza nei settori biotecnologia, farmaci specialistici, cure per la gestione, servizi sanitari e dispositivi medici e somministrazione. Dal 2005 al 2007 è stata amministratore delegato di Grayling, un’azienda di comunicazione integrata globale e divisione di Huntsworth PLC. In precedenza è stata amministratore delegato di The Anne McBride Company, azienda di consulenza globale per gli investitori e le relazioni pubbliche. Rachel Levine ha conseguito la laurea con onore in Business Administration presso la University of Massachusetts (Amherst, MA).

Elzbieta Obielecka è capo dello Strategy Executive Leadership Team. Nel novembre 2019 è stata nominata capo dello Strategy Executive Leadership Team per Advanced Accelerator Applications (AAA), un’azienda di Novartis. Ha oltre 15 anni di esperienza internazionale e interfunzionale nel settore farmaceutico. Prima di entrare in AAA, è stata responsabile della pianificazione finanziaria e aziendale per il mercato mondiale presso Celgene dal 2017. In questa posizione ha fornito consulenza sulle operazioni strategiche e finanziarie e la valutazione dei rischi e delle opportunità alla leadership delle franchise ematologia-oncologia e malattie immunitarie-infiammatorie, gestendo un portafoglio di oltre 5 miliardi di USD. Elzbieta Obielecka è entrata in Celgene nel 2014 come direttore associato alla pianificazione finanziaria e aziendale per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa. Dal 2012 al 2014 ha lavorato alla Alcon Management SA a Ginevra. Ha iniziato come responsabile commerciale dei mercati dei distributori, dove ha diretto l’implementazione delle strategie e i processi d’integrazione dei distributori di Ciba Vision dopo l’acquisizione di Novartis∕Alcon, e poi è diventata responsabile del marchio, lenti a contatto giornaliere per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa all’interno Vision Care Franchise. Prima di questa esperienza ha lavorato presso Ciba Vision Poland, dove è stata responsabile commerciale e marketing dei mercati dei distributori internazionali dal 2008 al 2012. Ha iniziato la sua carriera nel settore farmaceutico nel 2003, come rappresentante alle vendite presso Berlin Chemie-Menarini e successivamente presso Novartis Consumer Health. Elzbieta Obielecka ha conseguito la laurea in fisica nucleare presso la University of Lodz e altre qualifiche in Business and Management presso la Warsaw School of Economics (SGH), entrambe in Polonia.

Andrew Cavey, M.D., è stato nominato Responsabile del Programma Globale del Cancro alla prostata presso Advanced Accelerator Applications (AAA), una società di Novartis, nel settembre 2020. È anche membro del team di sviluppo oncologico di Novartis. Prima di entrare a far parte di AAA, Andrew è stato responsabile del programma globale di ematologia benigna nell’unità di sviluppo ematologico di Novartis dal 2017 al 2020, dove ha guidato le attività di sviluppo e di gestione del ciclo di vita del portafoglio di prodotti. Dal 2015 al 2017, Andrew è stato responsabile della business unit cardio-metabolica in Cina per Novartis Pharmaceuticals. Dal 2012 al 2015 è stato inoltre assistente strategico del CEO. Prima di entrare in Novartis nel 2012, Andrew è stato consulente presso McKinsey & Company dal 2008 al 2012, e in precedenza ha servito come diplomatico presso il British Foreign and Commonwealth Office dal 2006 al 2007. Dal 2002 al 2006, Andrew ha lavorato come medico presso il National Health Service del Regno Unito. È membro del Royal College of Physicians del Regno Unito e membro del consiglio di amministrazione dell’ente di beneficenza Parkinson’s UK. Andrew ha conseguito la laurea in Medicina e il Master in Scienze Fisiologiche presso l’Università di Oxford e un Master in Sanità Pubblica presso l’Università di Harvard.

Stephen Moran, Ph.D., è stato nominato responsabile del programma globale per i tumori neuroendocrini e altri tumori radiosensibili per Advanced Accelerator Applications (AAA), una società di Novartis, nell’ottobre 2020. È anche membro del team direttivo dell’unità di sviluppo oncologico di Novartis. Prima di entrare in AAA, Stephen è stato responsabile globale della strategia di Novartis, dal 2016. In qualità di Responsabile globale della strategia, Stephen ha svolto un ruolo chiave nella definizione della strategia dell’azienda, dando priorità alle azioni critiche necessarie per portare avanti la missione di scoprire nuovi modi per estendere e migliorare la vita delle persone. Ha inoltre guidato numerose iniziative strategiche, tra cui la terapia genica (AveXis, ora Novartis Gene Therapies), l’RNA (The Medicines Company), la medicina di precisione e le strategie digitali. Stephen è entrato in Novartis nel 2015 come assistente strategico del CEO, posizione che ha ricoperto per due anni. In precedenza, era stato direttore associato presso McKinsey & Company, in qualità di leader nel settore sanitario. In McKinsey, Stephen si è concentrato sulla sostenibilità del sistema sanitario, sulla strategia di ricerca e sviluppo e sull’analisi economica degli interventi clinici attraverso i diversi percorsi di malattia. Stephen ha conseguito un Bachelor of Arts e un Master of Science in Biochimica presso l’Università di Cambridge, nel Regno Unito, partecipando inoltre a un programma di scambio universitario presso il Massachusetts Institute of Technology. Ha anche conseguito un dottorato di ricerca in biofisica presso l’Università di Oxford, dove è stato docente in termodinamica, meccanica quantistica ed elettromagnetismo applicati alla biologia. Stephen è stato anche docente ospite di strategia presso l’International Executives MBA dell’Università di San Gallo, nei corsi di laurea triennali e master, e ha ricevuto il premio Young Investigator of the Year nel 2006 dal Biochemical Journal.

Scott Cameron, M.D., Ph.D., è stato nominato Head, Radioligand Therapy (RLT) Early Clinical Development presso Advanced Accelerator Applications, una società di Novartis, nel settembre 2020. Prima di entrare a far parte di AAA, Scott è stato Executive Clinical Program Leader, Oncology, Translational Clinical Oncology (TCO) presso gli Istituti Novartis per la Ricerca BioMedica (NIBR) a Cambridge, a partire dal 2017. Dal 2010 al 2017, Scott ha ricoperto il ruolo di Direttore, e successivamente quello di Senior Director e Clinical Program Leader, TCO, presso il NIBR, dove è stato responsabile della progettazione, della conduzione e della segnalazione dei risultati degli studi clinici che investigano nuove terapie per il cancro. Ha diretto diversi programmi all’interno del TCO e ha guidato il gruppo di lavoro di immuno-oncologia, sviluppando una profonda comprensione dell’oncologia traslazionale. Prima di entrare a far parte di Novartis, Scott è stato direttore della ricerca presso il Children’s Medical Center di Dallas, Texas, e ha inoltre ricoperto il ruolo di co-presidente per il programma di sviluppo scientifico sul cancro presso il Simmons Cancer Center di Dallas dal 2006 al 2010. All’inizio della sua carriera, Scott ha trascorso 12 anni all’Harvard/Massachusetts Institute of Technology (MIT), dove si è formato per diventare ematologo/oncologo pediatrico. È poi entrato a far parte della facoltà dell’Università del Texas Southwestern Medical Center di Dallas, dove ha diretto il programma di genetica e si è occupato di pazienti pedatrici affetti da cancro. Tra i suoi altri incarichi accademici figurano quello di istruttore di pediatria presso la Harvard Medical School, nonché di medico curante presso il Children’s Hospital e il Dana-Faber Cancer Institute, siti entrambi a Boston, Massachusetts. Scott ha conseguito un dottorato in medicina presso la Harvard Medical School, Harvard-MIT Division of Health Sciences and Technology. Ha anche completato un dottorato di ricerca in Genetica presso i Cold Spring Harbor Laboratories della State University of New York, Stony Brook, e ha conseguito una laurea in chimica presso la Johns Hopkins University di Baltimora, Maryland.